Politica di responsabilità sociale

POLITICA DI RESPONSABILITA' SOCIALE

PREMESSA

La Responsabilità Sociale d'Impresa (Corporate Social Responsibility) è l'ambito, all'interno della strategia dell’impresa, riguardante la gestione efficace delle implicazioni e problematiche di impatto sociale ed etico al proprio interno e verso l’esterno su tutto il perimetro di attività.

L'etica è l'insieme delle norme di condotta pubblica e privata che una persona o un gruppo scelgono e seguono nella vita e nel proprio lavoro.

Alpress ritiene che, poiché in azienda tutti i lavoratori, a prescindere dalla mansione, trascorrono una considerevole parte del tempo della loro vita impegnati nella propria attività lavorativa, formando una comunità di persone che cresce e si relaziona con altri –interni ed esterni-, e poiché l’azienda stessa è un soggetto “sociale” che impatta sulle persone e sul bene pubblico, è necessario avere dei valori e delle regole etiche di condotta definiti e condivisi.
Alpress è impegnata ad osservare i più elevati standard etici nei rapporti con i dipendenti, clienti, fornitori, istituzioni, autorità, collettività e nei confronti dell’ambiente circostante, anche in coerenza con le disposizioni della Dichiarazione Universale dei Diritti dell’Uomo dell’ONU, le convenzioni dell’ILO e la legislazione vigente.

PRINCIPI
1) Rispetto
Il rispetto deve essere anzitutto verso le persone. Considerazione, ascolto, trasparenza, sincerità, comprensione verso le persone che lavorano con noi sono atteggiamenti che permettono il reciproco rispetto. Anche i momenti di critica e gli ammonimenti devono essere sempre costruttivi e condurre al miglioramento, mai al giudizio sulla persona.

Il rispetto che si ha verso le persone deve essere tenuto anche verso il posto di lavoro, l’ambiente e i beni aziendali. Questi ultimi sono gli strumenti del nostro impegno lavorativo e dei relativi risultati e devono essere tenuti sempre in efficienza, puliti e ordinati. Ricordiamoci che l'azienda e l’ambiente sono un bene di tutti.


2) Coinvolgimento e consapevolezza
Coinvolgere ed essere coinvolti significa accogliere ed ascoltare le persone senza preconcetti, capire le loro aspettative e i loro bisogni, chiedere e fornire aiuto, partecipare e mostrare interesse, informare, includere, crescere. Spirito di iniziativa e concretezza accompagnano il coinvolgimento.
Vogliamo in particolare favorire la consapevolezza di tutto il personale circa l’importanza delle proprie azioni, della qualità e del risultato del proprio lavoro e dei prodotti realizzati, e dell’impatto che generano sul benessere e la sicurezza dei consumatori e della collettività, sulla sostenibilità ambiente, sulla vita delle generazioni future, elementi che concorrono anche alla propria motivazione al lavoro.

3) Responsabilità e apertura mentale
Ognuno deve assumersi le responsabilità di quello che dice e che fa, impegnandosi nei compiti assegnati.
Per certe attività è necessario delegare responsabilità e incoraggiare altre persone a prendere iniziative e fornire soluzioni. Per fare questo serve fiducia, flessibilità, capacità di assumere iniziative non proprie o diverse da quelle che avevamo in mente, ma altrettanto valide. Lasciamo anche sbagliare le persone se vogliamo che queste crescano e comunque che si inneschi una dialettica positiva.
Accogliamo tutti i punti di vista.

4) Gioco di squadra
Riteniamo importante sentirsi parte di una squadra e non singoli "giocatori". E' la squadra che vince, non l'individuo. L’organizzazione dell’azienda si fa anche dalla capacità tecnica e organizzativa di ogni singolo. Possiamo pretendere rigore ed efficienza dagli altri se siamo noi i primi in grado di esercitarli con impegno e perseveranza. Non dimentichiamo mai che il nostro lavoro condiziona sempre quello dei nostri colleghi.
Agli occhi del cliente è sempre l'azienda che lavora bene o male, non il singolo individuo.

REGOLE ETICHE
1) Ambiente di lavoro, assenza di discriminazioni e pari opportunità, ambiente
La nostra azienda e ognuno di noi si impegna a preservare un ambiente di lavoro privo di discriminazioni, soprusi e offese, incluse le molestie basate su sesso, orientamento sessuale, razza, età, credo religioso, condizione di invalidità, appartenenza sindacale o affiliazione politica, assicurando che i criteri utilizzati nell'assunzione, l'accesso alla formazione, la progressione di coinvolgimento e carriera, siano legati esclusivamente alle prestazioni lavorative e ai meriti.
Alpress ha individuato l’Associazione AMA (amabrescia@gmail.com - tel. 3396639382) come riferimento per garantire un canale indipendente e confidenziale per coloro che lamentassero discriminazioni e molestie (es. mobbing).
La nostra azienda è impegnata a garantire ambienti di lavoro sicuri e salubri e la minimizzazione degli impatti ambientali, a rispettare tutte le leggi e le regolamentazioni relative all'ambiente, alla sicurezza, alla salute e alla tutela dei lavoratori. Ognuno deve contribuire a ciò con i propri comportamenti. Dobbiamo impegnarci a ridurre costantemente il consumo energetico ed idrico, a usare meno carta e meno combustibile, a ridurre il rumore in tutte le sue forme, a contenere il più possibile la produzione di rifiuti, a prevenire l’inquinamento ed a gestire eventuali prodotti contaminanti nella maniera più appropriata e sicura.

2) Dignità e tutela
La nostra azienda garantisce che non vi sia personale che lavori contro la propria volontà o che non sia libero di recedere dal rapporto di lavoro; non impiega assolutamente lavoro infantile (bambini di età inferiore ai 16 anni) e giovani lavoratori (ragazzi di età inferiore ai 18 anni) ammettendo solo stage scolastici quali l’alternanza scuola-lavoro.
La nostra azienda condanna ogni comportamento di violenza verbale, fisica o psicologica verso qualsiasi individuo interno od esterno all'azienda.
Orari e retribuzioni sono improntati ad equità e rispetto per le persone.
Il sistema incentivante previsto è basato, tra i vari parametri, su tasso di presenza e qualità della prestazione.

3) Catena di fornitura
Tutti i fornitori della Alpress devono attenersi ad un codice etico che prevede il divieto di ogni forma di corruzione e forme di pagamento illecito, l’uso di onestà e integrità morale in tutti gli aspetti lavorativi, la sicurezza e salute dell’ambiente di lavoro, la salvaguardia dell’ambiente circostante, il rispetto delle leggi cogenti, la diligenza nell’esecuzione delle attività assegnate, la tutela delle persone e del lavoro, la conoscenza e perseguimento dei requisiti di sicurezza del prodotto realizzato.

4) Libertà e protezione
La nostra azienda non sostiene alcun ente, società, associazione a sfondo politico o religioso. Vi è piena libertà di associazione e riunione secondo i propri dettami e convinzioni. Tutti dobbiamo rispettare le opinioni e convinzioni personali e le usanze e credi religiosi.
L'azienda è attenta alla tutela della salute dei singoli scoraggiando il fumo in ambiente lavorativo.
Non è tollerato l’uso di sostanze stupefacenti e l'abuso di sostanze alcoliche.
La nostra azienda si impegna a rispettare il diritto alla privacy e la riservatezza dei dati delle “parti interessate”, in primis clienti e dipendenti. E' responsabilità di ciascun collaboratore rispettare la privacy dei clienti e dei colleghi.

5) Furti, frode, corruzione, regali e conflitti d'interesse
Le nostre attività lavorative devono riflettere i valori di onestà, lealtà, affidabilità, correttezza, responsabilità, senso della legalità, solidarietà verso gli altri.
Tutti i collaboratori devono astenersi da qualsiasi azione o rapporto che possa entrare in conflitto o essere apparentemente in conflitto con gli interessi della nostra azienda o dei clienti. Nessun collaboratore può utilizzare la propria posizione per profitto personale o per ottenere in modo illecito benefici per l'azienda.
Ogni atto, a tutti i livelli, che implichi furto, frode, appropriazione indebita di qualsiasi proprietà, corruzione, concussione, riciclaggio è proibito.
Gli eventuali regali a terzi (es. clienti, fornitori) devono essere autorizzati dalla sola Direzione
Aziendale e possono avere un valore economico massimo di euro 50 (cinquanta).

6) “Etica di escalation”
L’azienda ha attivato un canale (segnalazioni@alpress.it) per poter segnalare, in modo anonimo o meno, un comportamento commissivo o omissivo da chiunque posto in essere, nei rapporti con la Alpress o per suo conto che costituisca o possa costituire una violazione o induzione a violazione in materia di leggi e regolamenti, di principi sanciti nel presente codice etico, di politiche e procedure aziendali e/o possa determinare in modo diretto o indiretto un danno economico, patrimoniale, o di immagine/reputazione, per l’azienda, per i clienti, per la cosa pubblica, per i dipendenti.


Pavone del Mella, 11 giugno 2018

La Direzione Generale
G.Farina